martedì 11 dicembre 2007

CAKE SOFFICE CON SEMINI DI PAPAVERO


Si tratta di un cake molto soffice adatto per la colazione, è molto leggero perchè contiene solo un uovo e dell'olio, okkio però a sfornarlo di pomeriggio però, perchè non è detto che alla colazione ci arrivi...

Le dosi degli ingredienti sono un po' strambe perchè sono andata a naso come al solito, ho misurato con il vasetto che conteneva la ricottina che ho usato, il vasetto in questione praticamente è grande come uno yogurt da 125 gr.

INGREDIENTI
100 gr ricotta1 vasetto di olio di girasole bio
2 vasetti di farina 0
1 vasetto di fecola di patate
1 vasetto di sciroppo d'acero
1 vasetto di zucchero (avevo quasi finito lo sciroppo d'acero)
1/2 vasetto di latte di riso
1 uovo
la scorsa di 1 limone grattugiata
2 cucchiai colmi di semi di papavero
1 bustina scarsa di lievito per dolci
zucchero a velo
In una terrina mischiate prima gli ingredienti liquidi e la ricotta, poi aggiungete, zucchero, farina, fecola e scorza di limone, amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto liscio, aggiungete lievito e semi di papavero e rimescolate bene il tutto.
Versate il composto in una teglia della vostra forma preferita ricoperta con carta da forno o imburrata e infarinata e infornate a 200° per circa 20 minuti, se si colorisce troppo abbassate la temperatura del forno a metà cottura.
Togliete dal forno, fate raffreddare e spolverate con dello zucchero a velo.


11 commenti:

nightfairy ha detto...

Sembra davvero molto soffice!

Cipolla ha detto...

Sofficissima questa cake... e poi adoro i semi di papavero. Da provare !! :))

elisabetta ha detto...

Sciroppo d'acero e papavero... sa tanto di caminetto e cioccolata calda! Buonissimo!

Thenosycook ha detto...

nightfairy
sì è proprio morbidina... e solo due fette sono arrivate alla colazione... la decorazione non regge però il confronto con quelle che ho visto sul tuo blog

cipolla
grazie, io era la prima volta che li usavo ma voglio provare a farci anche dei biscotti

elisabetta
cioccolata sì, però l'ho provata al mattino con il caffè e latte ma era troppo delicata per l'abbinamento, quasi non si sentiva il sapore...

lenny ha detto...

Ciao e complimenti per il sito: ho ammirato in particolare le stelle ripiene, delle quali ho apprezzato l'insolito accostamento degli ingredienti.
Buono il cake con i semini e raffinata la decorazione centrale.

Thenosycook ha detto...

Ciao Lenny,
grazie dei complimenti ma sono ancora mooolto imbranata.
Quel tipo di ripieno è tipico delle Alpi Carniche in Friuli e risente molto dell'influenza austriaca, il mio fidanzato dice però che l'ideale sarebbe fare quelli di trota con la trota affumicata per smorzare il dolce dei Cjalzons... però io non l'ho trovata. In Friuli affumicherebbero anche la torta al cioccolato...

Francesca ha detto...

il tuo cakè soffice è veramente bello, invitante ed immagino profumato.

Francesca

Kja ha detto...

Ciao Greta,
mi hai attirato molto con i blinis al riso selvaggio :)
Pensi di postare la ricetta a breve? Mi hai messo una curiosita`!
Bellissimo il cake.

ciao.

Kja

Thenosycook ha detto...

@Francesca
sì era anche molto profumato, penso che data la facilità lo rifarò presto... rinnovo la disponibilità a dare una mano per Aspettando Natale

@Kja
la settimana prossima cercherò di trovare il tempo di sperimentare quei blinis con riso selvaggio (anche di recarmi a Naturasì a comprare il riso selvaggio) e di postare la ricetta

Sere ha detto...

CIAO! Ti ho scoperta dal blog di stella... complimenti belle ricette...questa torta sembra di cotone!! Rubo ricetta! Smack!

lenny ha detto...

Ti lascio i miei più affettuosi auguri di Buon Natale e felice Anno nuovo.